La maggior parte degli americani è favorevole alla legalizzazione della cannabis per uso medico. A stabilirlo è l’ultimo sondaggio condotto dal Pew Research Centre, un think tank statunitense che conduce ricerche per fornire informazione su diversi temi.

Stando ai risultati del sondaggio, il 91% delle persone sostiene che la marijuana dovrebbe essere legale per le persone che ne fanno uso per motivi medici. Tra questi, il 60% pensa che dovrebbe essere consentito anche il consumo di cannabis ricreativa, mentre il 31% sostiene solamente la sostanza se a scopo terapeutico. Meno di una persona su 10 (l’8%) sostiene che la marijuana non dovrebbe essere legale.

Il sondaggio è stato effettuato dal Pew Research Centre dal 5 all’11 aprile 2021 con l’obiettivo di comprendere le opinioni degli americani sul tema della legalizzazione della cannabis, dati i passi che stanno facendo in questo senso diversi Stati Usa. Per portare a termine lo studio sono state intervistate 5.109 persone. Tra le altre, una domanda in particolare chiedeva se l’uso della sostanza potesse essere reso legale, senza specificare a quale scopo. In questo caso, il sostegno alla legalizzazione è stato elevato e ha mostrato un aumento degli americano a favore. Dal 2000 al 2019, inoltre, questo numero in percentuale è più che raddoppiato. Dal sondaggio emerge che pochissimi adulti sono contrari a rendere la cannabis legale, anche se le persone anziane sembrano meno propense a favorire la marijuana ricreativa. Più sostegno, invece, da parte dei giovani.

In generale, il sondaggio mostra il supporto degli americani nei confronti della legalizzazione della cannabis, tematica diventata sempre più attuale e centrale nelle decisioni di diversi Paesi del mondo.

Prenota