La cannabis terapeutica potrebbe essere una strategia vincente nella gestione del dolore cronico al ginocchio. È quanto emerge da uno studio, portato a termine dai ricercatori canadesi e pubblicato su Sage Journals, che ha valutato il “rapporto costo-efficacia” della cannabis medica rispetto alle terapie non chirurgiche attualmente utilizzate per trattare il dolore cronico al ginocchio.

Questo tipo di condizione muscolo-scheletrica, spesso causata dall’osteoartrosi, può portare a una diminuzione della qualità della vita, oltre che a un importante onere economico. Per alleviare il dolore e ritardare la necessità di un intervento chirurgico, sono stati sviluppati diversi possibili trattamenti, dall’esercizio fisico all’uso di antinfiammatori, oppioidi e cannabis. La ricerca sui benefici della cannabis terapeutica ha indicato la sostanza come “utile contro il dolore cronico”. Per capire l’utilità e la convenienza economica della marijuana medica per il trattamento del dolore cronico al ginocchio, i ricercatori canadesi hanno svolto un’analisi per confrontare il rapporto tra costi ed efficacia della sostanza, rispetto agli altri trattamenti. La ricerca è stata condotta seguendo una “prospettiva canadese”, dando cioè la priorità ai dati di studi sui costi canadesi “in modo che le nostre stime finali dei costi fossero più rappresentative di ciò che gli acquirenti avrebbero dovuto pagare in Canada”.

Gli studiosi hanno classificato i prodotti a base di cannabis terapeutica in tre classi: oli, gel morbidi e fiori essiccati. I risultati hanno mostrato che oli e gel morbidi “erano convenienti rispetto a tutte le attuali terapie per il dolore al ginocchio”, mentre le infiorescenze essiccate erano convenienti solamente fino a un determinato dosaggio. “Il nostro studio- hanno concluso i ricercatori- ha dimostrato che le terapie con cannabis terapeutica possono essere una strategia conveniente nella gestione non chirurgica del dolore cronico al ginocchio, rispetto alle attuali terapie per il dolore al ginocchio”. Tuttavia, specifica il team che ha condotto l’analisi, “le prove sull’uso medico della cannabis sono limitate e prevalentemente di bassa qualità”. Per questo sono necessari ulteriori studi sull’efficacia della sostanza per alleviare il dolore cronico al ginocchio. In particolare, studi successivi dovrebbero indagare le eventuali differenze tra i vari metodi di assunzione, i diversi dosaggi di THC e CBD e la quantità giornaliera.

Prenota