Via libera alla coltivazione della cannabis per uso terapeutico. A dare l’ok è stata l’Assemblea regionale siciliana (Ars), che ha approvato l’articolo 67 della Finanziaria. Questo autorizza la Regione ad avviare progetti per la produzione e la fornitura della sostanza a scopo terapeutico.

A votare favorevolmente sono stati tutti i deputati, che hanno segnato un passo importante per la disponibilità di cannabis nella Regione Sicilia. La norma, infatti, permette di coltivare la cannabis, mediante enti strumentali dell’assessorato all’Agricoltura, per “sopperire alle richieste derivanti dal fabbisogno accertato dalle Autorità Sanitarie nazionali di produzione della cannabis terapeutica”. Per far fronte alle richieste della sostanza a scopo terapeutico, la Regione potrà ora rivolgersi direttamente al Ministero della Salute, per chiedere di avviare progetti con le società italiane, di modo da soddisfare il fabbisogno cittadino.

“Abbiamo accolto positivamente questa proposta normativa di iniziativa parlamentare, ma questo è solo il primo passo – ha precisato ad Adnkronos Angela Foti, vicepresidente dell’Ars e deputata regionale di Attiva Sicilia – perché la questione cannabis ad uso terapeutico più che di norme regionali ha la necessità di azioni amministrative, che rendano prima di tutto operativo il decreto assessoriale approvato lo scorso gennaio 2020″. Il decreto, infatti, prevede le possibilità utili per la rimborsabilità a carico del Servizio sanitario regionale, che di conseguenza renderebbe il farmaco gratuito. Nella maggior parte delle province mancano, però, le “necessarie convenzioni fra Asp e farmacie”. Secondo Foti, l’approvazione dell’articolo sulla coltivazione rappresenta “un’occasione unica, che non solo darebbe risposte alla crescente richiesta del farmaco a beneficio di tanti pazienti, ma che potrebbe avviare un’importante filiera, anche vantaggiosa dal punto di vista economico”. L’ok all’articolo 67 è “un traguardo importante per la nostra Regione” anche secondo il vice presidente della Commissione Sanità all’Ars, Carmelo Pullara.

Con l’approvazione dell’Ars “finalmente la Sicilia diventa all’avanguardia- ha commentato Roberta Zicari, membro comitato Esistono i diritti– e muove il primo passo verso la coltivazione di un prezioso farmaco: la cannabis a scopo terapeutico”.

Prenota