I terpeni sono delle biomolecole presenti in piante e fiori. Sono quelli che conferiscono un particolare odore alla pianta. Basti pensare, per esempio, alle piante aromatiche come basilico, timo, menta e così via: riconoscereste il loro aroma inconfondibile alla prima annusata. Merito del profilo terpenico di ognuna di queste piante.

In natura esistono circa 20 mila terpeni differenti. Le piante utilizzano i terpeni per due finalità: una di difesa naturale dai parassiti e l’altra come mezzo per attirare gli insetti per agevolare il processo di impollinazione.

I terpeni della cannabis sono stati – e continuano a essere – oggetto di studio. La cannabis produce infatti oltre 100 di queste molecole che giocano un ruolo fondamentale nella fisiologia della pianta. I ricercatori hanno interesse ad apprendere sempre più sull’argomento per comprendere come queste interagiscono in diversi modi con il nostro organismo, giocando un ruolo fondamentale con proprietà antiossidanti anche in casi di patologie epatiche, neurodegenerative, renali o cardiovascolari. Inoltre, i terpeni interagiscono con i principi attivi della cannabis, dando vita all’effetto entourage.

È stato verificato che alcuni terpeni hanno la capacità di alleviare l’effetto psicoattivo del THC e di potenziare invece l’effetto ad ampio spettro del CBD. Hanno inoltre proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e antimicotiche.

I terpeni più conosciuti

Terpinolene: rallenta la crescita batterica e dei funghi, aiuta a regolarizzare il ritmo sonno/veglia, previene i danni da ossidazione ad altre molecole del corpo.

β-cariofillene: ha un effetto analgesico e antibatterico, riduce i processi infiammatori. Inoltre, aiuta a ridurre l'ansia e i sintomi della depressione.

Pinene: riduce l'infiammazione sistemica, inibisce la crescita di cellule tumorali e rallenta la crescita batteria. Inoltre, è un buon analgesico e antiossidante.

Limonene: riduce il reflusso acido, stimola il sistema immunitario e inibisce la crescita dei funghi. Inoltre, è utile nel ridurre i sintomi di ansia e depressione.

Mircene: è in grado di migliorare la resistenza insulinica, risolve gli spasmi muscolari e aiuta a regolarizzare il ritmo sonno/veglia. Inoltre, è un ottimo analgesico e antinfiammatorio.

Linalolo: riduce i processi infiammatori ed è in grado di ridurre le crisi convulsive in soggetti epilettici.

Prenota