"La Sicilia è al lavoro per diventare indipendente nella realizzazione di cannabis terapeutica". Sono le parole dell'assessore regionale all'agricoltura Toni Scilla. Un progetto ambizioso per la coltivazione della cannabis da utilizzare in campo medico.

Il progetto è ancora in fase embrionale e lo stesso assessore ha spiegato: "Stiamo aspettando il rilascio preventivo delle autorizzazioni alla sperimentazione da parte del Ministero della Salute. Dopo avere individuato, con la procedura di evidenza pubblica, il partenariato che abbia le adeguate competenze tecniche, professionali e finanziarie per la realizzazione dell’intera filiera, la Regione si attiverà richiedendo l’autorizzazione preventiva per lo sviluppo del progetto”. L'iniziativa avrebbe una doppia valenza: da un lato potrebbe aumentare la produzione di cannabis per soddisfare il sempre crescente fabbisogno nazionale e, dall'altro, dare anche una nuova occasione imprenditoriale agli agricoltori siciliani.

I tempi potrebbero essere maturi, considerando che il Ministero della Salute ha pubblicato una manifestazione di interesse per individuare aziende e operatori economici in grado di coltivare la cannabis, al fine di aumentare sostanzialmente la produzione, definita dal sottosegretario Costa una “dimostrazione che gli impegni assunti in questi mesi non sono semplici promesse”.

Prenota